Welby.. DJ

    Welby ( poetry Slam)   Ci vuol poco a vedere quel che resta della luce Quando intorno a te la luce li ha abbagliati Questo mio sguardo assente traduce La mia forza per i troppi uomini scoraggiati   Ci vuol poco a saper contar i giorni andati Cedendo il posto ad un giorno d’inverno A levarsi di dosso i vestiti troppo usati Dal non poter rispondere al buongiorno   Ci vuol poco a sentir un'assente canzone Mentre sugli uomini piove solo rumore Voglio arrivar lontano come unica ambizione Rimango muto a contar i secondi o le ore ?   La vita mi ha chiuso la porta in faccia Non vale niente se non puoi sperare La vita lotta, trasuda e infine si accascia Grido dentro senza poter urlare ...
post scriptum ...
la partenza In silenzio mai chiesi niente  riprendo il tutto Dadi girare manto scarlatto su  cielo notturno Ali di Dedalo su anime in fuoco che fuggono Getto il mondo nel  nullla mi fondo col noumeno   Il diluvio lo credevo diverso all'ultima sera Ora si contrae la mente ed esplode la materia Appeso ad un ricordo é il buio che mi conduce Verso la fonte eterna dove schizza solo luce   Mi chiamo Welby o mi puoi dar mille altri nomi Quando meno te l’aspetti la vita ti porta i doni Mi porta i fiumi e le montagne che dipingevo Prende vita il mio dipinto su un bianco telo   Guarda bene sono nei fiori e alberi che vedi Sono tra voi osserva meglio se non credi Creo note d’amore ma ha poca importanza Tra voi e me finalmente la bella distanza   Dj Pohnzi “ Welby”    

Leggi tutto l'articolo