WiMax: si chiude a 136 miloni. La sorpresa è Ariadsl

Ci sono voluti nove giorni di rialzi per arrivare a una cifra che viene considerata da record: 136 milioni di euro per le frequenze del WiMax.
Tutte le aree di gara risultano chiuse e in giornata si andrà all'aggiudicazione.
L'area di gara uno (Lombardia, Bolzano, Trento) ha visto prevalere Ariadsl ed eVia, mentre la licenza regionale lombarda sarà di A.
F.
T.
Nell'area due (Valle d'Aosta-Piemonte-Liguria-Toscana) hanno prevalso ancora Ariadsl ed eVia, mentre in area tre (Friuli Venezia Giulia, Veneto, Emilia Romagna, Marche) le licenze saranno assegnate a eVia e Ariadsl.
Le licenze sarde andranno a Telecom, Ariadsl e A.
F.
T.
Sempre Ariadsl si è affermata nelle macroregioni dell'area  area quattro (Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise) e in Sicilia, insieme a Telecom.
L'area 5 Campania, Puglia, Basilicata, Calabria), le licenze macroregionali andranno a Telecom e ad Ariadsl, mentre i diritti regionali vanno ad A.
F.
T, che conquiesta anche tutti quelli dell'area quattro.
Sempre restando sulle licenze regionali, Mgm Productions (Odeon Tv) ha vinto la gara per la Liguria.
  Protagonista indiscussa risulta, a fine gara, Ariadsl, che con le licenze conquistate è in grado di realizzare una rete WiMax a copertura nazionale.

Leggi tutto l'articolo