Wind Jet, stop immediato a tutti i voli. Intesa per la riprotezione dei passeggeri. 200 turisti bloccati: caos a Fiumicino «Per tornare in Italia 250 euro a testa in più »

LA CRISI DELLA COMPAGNIA WIND JET.
Stop a tutti i voli Wind Jet.
Cinque compagnie garantiranno l'assistenza ai passeggeri.
Passera convoca un tavolo martedì 14.
Blocco dei voli, sovraprezzo di 80 euro per un volo alternativo su rotte italiane.
L'accusa: «Nessuna protezione per viaggi internazionali: mille euro per riportare a casa la mia famiglia».Stop immediato ai voli Wind Jet.
La compagnia low cost, dopo l'interruzione delle trattative con Alitalia, ha deciso di sospendere l'operatività in tutti gli scali dalla Mezzanotte.
Sarebbero sorti anche problemi per l'approvvigionamento del carburante.
Alcuni aerei sarebbero già stati riconsegnati alle società di leasing, in Irlanda, mentre uno sarebbe stato sequestrato dai creditori.
L'Enac stima che siano circa 300 mila i passeggeri rimasti a terra e, per risolvere l'emergenza, ha concordato con le altre compagnie (Alitalia, Meridiana, Blu Panorama, Livingston e Neos) un piano di emergenza per riproteggere i viaggiatori con un «sovrapprezzo massimo» di 80 euro.L'INTERVENTO DEL GOVERNO - La situazione è molto tesa, per questo il ministro Corrado Passera ha convocato i vertici di Wind Jet e Alitalia per martedì 14, per fare il punto «sull'improvvisa e inaspettata interruzione di una trattativa rispetto alla quale il governo aveva ricevuto informazioni di un esito positivo».
Anche Roberto Alesse, presidente dell'Autorità di garanzia sugli scioperi dichiara la sua «perplessità» sulla rottura delle trattative tra Wind Jet e Alitalia avvenuta proprio in agosto, «mese durante cui scatta il cosiddetto periodo di franchigia».AIUTO DA ALTRE COMPAGNIE - Così come aveva anticipato al Corriere Della Sera il presidente di Enac Vito Riggio, al termine del tavolo di unità di crisi sul caso Wind Jet è arrivato il piano di aiuti.
Sarà infatti garantita da cinque compagnie nazionali l'assistenza dei passeggeri Wind Jet.
L'Ente, «in collaborazione con, Alitalia, Meridiana Fly - Air Italy, Livingston, Blu Panorama e Neos, unitamente alla compagnia Wind Jet, ha coordinato la rimodulazione dei voli in modo tale che venga garantita la riprotezione dei passeggeri».
Per permettere di effettuare tutti i voli, l'Enac «ha disposto che i principali scali italiani rimangano aperti durante la notte».
I voli di riprotezione «effettuati sulle singole tratte nazionali dirette avranno un sovrapprezzo di massimo 80 euro (tasse incluse).
Per i voli internazionali il sovrapprezzo sarà maggiore, a seconda delle tratte».
Per i voli programmati a settembre, «i prezzi potrebbero subire [...]

Leggi tutto l'articolo