Wu Ming 2 - Guerra agli umani

 
Personaggi irresistibili, un intreccio magistrale, ritmo da film di Kitano, comicità e suspense, sullo sfondo di una critica feroce e sapiente a una civiltà che si autodivora e non sa rinnovare le proprie risorse. Direttamente dal futuro, il primo romanzo della nuova civiltà troglodita. L'esordio di Wu Ming 2, uno dei cinque cervelli del collettivo Wu Ming, autore di Q, 54 e Giap!
Le avventure di Marco -Walden-, aspirante supereroe, che senza rinunciare al fidato walkman, lascia la città-Babilonia per vivere in una caverna, epicentro del futuro mondo primitivo, da qualche parte sui monti dell'Appennino. Che sono però molto affollati. Di gangster albanesi, palestrati nazisti, cacciatori, bracconieri, carabinieri -survival-, giganteschi cantieri. E di ecoterroristi amici dei cinghiali che hanno dichiarato una definitiva, spietatissima “guerra agli Umani”, ispirati da un oscuro romanzo di fantascienza, che svela come mai l'Homo sapiens è nato per distruggere il Pianeta. Davvero troppo p...

Leggi tutto l'articolo