Yara, la Cassazione: il Dna "Ignoto 1" è quello di Massimo Bossetti

La Cassazione ha rilevato la piena coincidenza tra il profilo genetico catalogato come "Ignoto 1", rinvenuto sulle vestite di Yara Gambirasio, e quelle di Massimo Bossetti. E' quanto si legge nelle motivazioni della sentenza di condanna all'ergastolo per l'imputato nel processo sull'uccisione della ragazzina. L'evidenza scientifica, frutto di "numerose e varie analisi biologiche effettuate da diversi laboratori", ha "valore di prova piena".
In 155 pagine la Cassazione risponde ai venti motivi di ricorso della difesa, che sollevava diverse obiezioni, contestando la prova del Dna, la "catena di custodia" e i kit utilizzati. La Cassazione biasima i "reiterati tentativi di mistificazione degli elementi di fatto", "amplificate da improprie pubbliche sintetizzazioni".
"Profilo genetico confermato da 24 marcatori" - "La probabilità di individuare un altro soggetto con lo stesso profilo genotipico", evidenza la Corte, equivale a "un soggetto ogni 3.700 miliardi di miliardi di miliardi di ind...

Leggi tutto l'articolo