You...Are...

Non sei la pagina di un diario...impronta di inchiostro che sbiadisce...eco confusa di parole antiche...non sei il vento che sfugge il contatto...che taglia la schiena con le sue dita gelide...tu sei ciò che si ferma nei miei occhi...affondando...piano...sin dentro di me...prendendoti tutti i miei spazi...sei la carne che urla alla carne...il desiderio ed il proprio piacere...sei ciò che trema sulle mie labbra...tra un bacio ed un altro...sei la mia costola...sei il mio tempo...Tu resti...e mi aspetti...

Leggi tutto l'articolo