Zafferano, scoperta potenziale arma contro l'Alzheimer

Lo zafferano è una spezia che viene utilizzata in Italia soprattuto per preparare buonissimi risotti, è quella spezia che rende il risotto di colore giallo.

E' stato fatto uno studio pubblicato sul Journal of the Neurological Science da Antonio Orlacchio del Laboratorio di Neurogenetica - Centro Europeo di Ricerca sul Cervello (CERC) - IRCCS Santa Lucia, e colleghi.
La spezia tanto amata in cucina è un complesso di molecole che contengono antiossidanti, molecole bioattive, quali crocine e crocetine, i due principali componenti attivi della spezia con un potenziale neuroprotettivo enorme.
In altri studi si è dimostrato efficace contro  tessuti neurali degenerati come la retina mentre crocine e crocetine hanno mostrato effetti antinfiammatori in cellule cerebrali in provetta.  
Nello studio sono stati trattati 22 pazienti affetti da alzaheimer  e deficit cognitivo lieve con la trans-crocetina dello zafferano, è emerso che questa potenzia la degradazione della proteina tossica beta-...

Leggi tutto l'articolo