Zingaretti: no correnti, Pd cambi tutto e non sia partito dell'io

Milano, 18 mar.
(askanews) - "Dobbiamo costruire un nuovo Pd, cambiare il suo organigramma.
Dobbiamo cambiare molto, forse tutto".
Lo ha detto Nicola Zingaretti nel suo primo intervento da segretario del Pd davanti all'assemblea del Partito democratico puntando il dito contro le correnti.
"Dobbiamo voltare pagina, in primo luogo dobbiamo cambiare noi, dobbiamo cambiare tutti noi, occorre un partito diverso più aperto più inclusivo, realmente democratico fermo nei suoi lavori ma dialogante ed empatico con la società, ci serve un partito più in grado di essere percepito come amico di chi guarda, a noi occorre un Pd che passi oltre alla difesa giusta delle tante cose fatte molte delle quali decisive e fondamentali per evitare la bancarotta della repubblica a un partito che riprenda a fare poltiica riconoscnedo anche i propri errori".

Leggi tutto l'articolo