abiti

Qusesta mattina per alzarmi ho dovuto davvero fare uno sfprzo immane , le lenuola e coperte mi si erano avviluppate e non ce la facevo a districarmi , mi sono buttatta fuori di casa con un senso del dovere invidiabile e ho raggiunto la fermata del bus pronta a tornarmene a casa , se questo non fosse passato entro 30 secodi , cosa che naturalemnte è successa, indi sono crollata sul sedile a riprendere il sono proprio là dove lo avevo interrotto quando fuori dal finestrino vedo tanta umanità che si diletta a correre a quella ora antelucana , qualcuno azzarda pure la respirazione profonda allargando le braccia , nello smog della mia città deve essere un bel modo di cominciare la giornata ...Comunque tutto questo rigore da parte mia non era disinteressato, avevo una mezza intenzione di raggiungere il mercato e regalarmi un vestito , indi dopo averlo gitato in lungo e largo mi soffermo su questa serie di abiti un pò indecisa , subito mi raggiunge il titolare dell abancarella , io confesso di essere indecisa per via della taglia e questo tutto leccoso , mi fa , "maddai tu sei magra! , è taglia unica , se non va a te col tuo bel fisico...".
Eh lo sapevo che venire al mercato mi avrebbe risollevato alquanto il morale, e quindi eccomi qui col mio bell abituccio verde-acqua più adatta a una ventenne acerba che a una vecchia gallina come.
Mentre tornavo al lavoro , sul bus, ho avuto la splendida pensata di mettermi a leggere , operazione questa sempre vista con sospetta dagli altri utenti , infatti una ragazza che conosco di vista mi ha chiesto se fossi , per caso testimone di geova, lampo stavo leggendo "uomini che odiano le donne"

Leggi tutto l'articolo