accatagliato

Il Bar   h  Acca tagliato
Un pomeriggio, uscita dal lavoro, ero ancora molto nervosa perché avevo litigato a causa del bar “Acca tagliato”.
Era molto strano quello che accadeva lì dentro, ma nessuno voleva credermi.
Due giorni prima avevo preso la terza strada a partire dalla via dove abito: "Washington Street".
Avevo visto un grande edificio di color rosato.
Al piano terra vi erano grandi vetrine con enormi pasticcini dall'aria invitante, torte di ogni tipo e un grande cartello che diceva: "Venite a prendere un caffè da noi e preparatevi a una sorpresa!".  Al piano superiore si estendeva un vecchio balcone - che doveva avere più o meno quarant'anni - nascosto da una tenda rosata.
Siccome quella scritta non era cosa che si vedeva tutti i giorni mi aveva stuzzicato parecchio; tanto da farmi entrare per vedere cosa succedeva e nel frattempo bere qualcosa.
Dentro c'era un signore in smoking che accoglieva le persone e le faceva accomodare a dei tavolini molto eleganti.
Fin qui tutto norma...

Leggi tutto l'articolo