agosto..è il mese più freddo dell'anno..

...il tempo si sposta sei mesi in avanti e non è il polo sud, qui non è il polo sud..Adoro i Perturbazione..la loro malinconia è sublime, travolgente..mi muove e commuove, mi scuote, mi deprime con gioia..adoro questa sensazione..Adoro sentire qualcuno cantare i miei pensieri, quello che ho sempre avuto dentro ma non ho mai saputo tirar fuori nel modo giusto, con la poesia giusta, con le parole giuste.E' così frustrante essere pieni, dentro, e non sapere come tirar fuori tutta quella roba che si ha..non si sa cosa dire, come dirlo, che parole usare, quanta rabbia trasmettere..si sa solo che si sta vivendo, in quel momento e in quel modo..null'altro conta.Sono uscita..sì, a far due passi con mamma, a cercare conferme a tutti i miei pensieri.Tanta, troppa gente odia questa città.Chi ci vive vuol scapparsene via, nella maggior parte dei casi.Anche io voglio, ma non del tutto.
E' vero, molte cose le mancano..Siracusa è una città povera di mezzi, di percorsi già battuti;ma è ricca di entusiasmi, di iniziative, di gente che vuol fare qualcosa (cambiare il mondo, il più delle volte) ma che perde ogni voglia, vedendo che le vie da percorrere sono irte e difficoltose..La fuga?sarebbe la via più facile..sarebbe codardo..i codardi son dei vili..i vili dovrebbero provar vergogna delle loro azioni.
Avro' vergogna delle mie azioni, quando lascerò la mia città per trasferirmi a studiare in un'altra?no, non credo.Spero che la mia città cresca, e si migliori, in qualche modo..dovrà pure esserci un modo..non posso credere che qui vivano solo incapaci bravi a riempirsi la bocca di paroloni e grandi ideali, privi d'ogni pragmatismo..ho fiducia nel nulla migliore, direbbe Moltheni..

Leggi tutto l'articolo