al cinema

al cinema
Il cinema è l'unica forma d'arte che -proprio perché operante all'interno del concetto e dimensione di tempo - è in grado di riprodurre l'effettiva consistenza del tempo - l'essenza della realtà -  fissandolo e conservandolo per sempre AT
mo Tarkovsky che ama la poesia. Strada larga o stretta sempre porta; so poco per scrivere un saggio su di lui ma ci lega la comprensione del cuore: il sentimento dei suoi film che vuole penetrare il mistero del mondo mentre la prospettiva corre tra scene ferme, in carrellate interminabili dai personaggi scultorei, dai paesaggi di luce verso un punto cieco. Un movimento inarrestabile in fuori; non il salto nel nulla ma essere un tutto col cielo sopra di noi. Tarkovsky crede in Dio e tiene alla verità soltanto. Basterebbe questo tratto a connotare la formazione del regista in un ambiente estraneo all'Europa. La fede vissuta come dubbio o professione di vita appartiene al Protestantesimo o al Cattolicesimo, a Bergman o Kieslowski; per il russo ...

Leggi tutto l'articolo