allegra gioia... strani effetti

              Inizio oraun compitoè personalee steriledavanti agli occhi degli altriSotto la protezione di ogni annola mia pelle è miae un altro,il mio sguardo al mondocresce e accecaSotto coperturada ogni momentola morte è morteed eterno,l'assenza si riempiele ombree nell'oscuritài ricordi sono influenzatiRompe il mio passatoquando dimenticaquanto robustoera quella manochi ha tagliatoe ha lavorato il legnocostruireil mio regaloIl passato in una tracciache mi riempie la goladi angoscia.Non lo nego al futuro,ma affondò in quello che eroe cosa potreisono statola voce insiste nel portarmialcune delle sue frasi,anche se con il passodi tanto tempoNon ricordocome suonavano chiaramentequelle parole..già..        

Leggi tutto l'articolo