allegra gioia...Lentamente

     Lentamente il tono della musica aumenta,i miei passi aumentano,il sipario si apre e il mio atto iniziasolo con uno sguardo nella luceche fa brillare il mio testo già sconosciutoattraverso i miei occhi.La gola mi si stringe e la bocca mi lascia il posto ...Sete di notte, sete di luce,sete di trasportarmi nell'immensità delle stelle.Quante luci ci sono quest'anno?In quanti modi ha il tuo seno fiammeggiantenel latte versato?Le lacrime cadono,lo scenario si scontra come un vagone sul suo binario arrugginito.Non canto la canzone, non peccato per la ragione.Cammino lentamente, sentendo la fretta di possedere i miei desideri.Non guardo più al futuro, cammino sempre all'indietro.Cosa sono Cosa è diventata la mia mente?I miei occhi cadono e all'improvviso tutto diventa nero.Nero come uno schiavo, nero come il mio piede nudo ...Non riesco a vedere una mano davanti a meanche se so che non potrei nemmeno vederlo.La tristezza mi mangia, l'angoscia mi fa.Nei testi di Buarque, il mio cuore ...

Leggi tutto l'articolo