autunno, versi di Maria C.

AutunnoFa da cornice un cielo grigio teso verso l'infinito,braccia adorne per poco ancora, di foglie solitarie,l'acqua cristallina  a forma di gocce scende dalle nuvole, per disperdersi con tonfi sordi tra le foglie morte,avvolge il cuore questo soave silenzio, rotto dai battiti del cuore e dal mio lento respirare,mi fermo e volgo il mio sguardoverso quei rami ancora colmi di foglie,dipinte dai colori dell'arcobaleno, farfalle dorate che svolazzano nel cielo appena tinto di grigioe di un lento respirar del vento, la brezza si ferma,ponendo fine al lento dondolare, stese or sono  sul suolo,i corpi senza vita delle foglie ingiallite.Maria C09/10/13  

Leggi tutto l'articolo