camminando oltre Milano

  A furia di vederne i cartelli dalla tangenziale e dall'autostrada, era tempo che vedessi le abazzie di Chiaravalle e Viboldone.
In esse non solo lo spirito e l'arte si ammirano estasiati, ma per uno come me anche piccoli frammenti archeologici vengono subito rimirati.
Come l'altare conservata nel chiostro di Chiaravalle e una mensola raffigurante una testa umana a Viboldone.
Qui frati e suore mi hanno accolto e salutato con estrema genitilezza, come pochi oggi sanno esprimere.
  La cosa bella è  che qui il percorso si apre in campagna e dove non ci sono ciclo-pedonali approfitto dei canpi per accorciare il percorso.
A Civesio mi ha raggiunto un ragazzo anche lui con la passione per le camminate e abbiamo fatto un po di strada insieme, Diego è solito recarsi sopra Verbania e sta progettando un percorso che da qui passa a Pavia e risalga Ticino e Verbano fino alla città lacuale.
In tanto di campagna non è stato però possibile evitare sovrapassi e sottopassi autostradali.
  Ho attraversato tante frazioni con cascine e piccoli paesi di campagna ma è davvero impossibile descrivere tutto, volevo soffermarmi su Melegnano e Lodi ma vedrò di dedicargli un post apposito.
Anche qui non sono mancati spunti storici, a Melegnano il Castello e un leone Veneziano su un palazzo presso il broletto, a Lodi nel chiostro del Duomo sono conservati resti di strutture più antiche.
Il solo duomo di Lodi meriterebbe un post tutto per se, per ora accontentatevi della panoramica esterna.
 

Leggi tutto l'articolo