capodanno ad Amalfi ... e a Morlupo ?

Sono tornato, ieri, dal mio Capodanno last minute ad Amalfi (conferma solo il 31 alle 11 !): città magnifica (la conosciamo tutti), appartamento bellissimo (affaccio sulla Cattedrale e terrazza su tutti i tetti del Centro Storico) ...
ma non è di questo che voglio parlare: Amalfi era pienissima (tutto esaurito, da tempo, negli alberghi e nei ristoranti): certo direte voi, Amalfi è sempre Amalfi ma è difficile pensare ad un capodanno ad Amalfi con il freddo, magari la pioggia (e, infatti, è piovuto e anche molto) o addirittura con la possibilità  di una libecciata che trasformi la darsena ed il porto in un mare in tempesta ... e allora come mai il tutto esaurito con prezzi da altissima stagione ? semplicemente, il Comune di Amalfi (insieme a tutte le organizzazioni locali) ha messo in piedi un programma molto fitto (http://www.eventiesagre.it/Natale_Natale/13146_Manifestazioni+natalizie+ad+Amalfi.html) ma fatto di cose semplici: la serata del 31, per esempio, è stata aperta, intorno alle 23, dalla sfilata di un gruppo folkloristico locale (molto rumoroso come nella migliore tradizione del capodanno campano), che dalla Valle dei Mulini è sceso lentamente fino alla darsena per i grandiosi fuochi d'artificio della mezzanotte portandosi dietro tutta la popolazione fatta, per una sera, da amalfitani e da turisti ...
e poi, per il resto della notte, è andato avanti un piacevolissimo piano bar/dancing sotto la scalinata del Duomo.
Il giorno dopo, un altro gruppo folkloristico, con lo stesso percorso, ha, letteramente, svegliato tutti; poi, intorno a mezzogiorno, lo splendido Gran Concerto in Cattedrale (frequentatissimo, per primi, dagli stessi amalfitani) ha chiuso la mattinata ...
quindi cose semplici ma che hanno tenuto turisti ed amalfitani in giro per il paese sia con il freddo che con la pioggia.
...
ed in Piazza a Morlupo, invece, cosa c'era ? il nulla, il nulla più assoluto ...
eppure non sarebbe stato difficile, all'assessore Tropea, replicare, per una notte, la sua efficacissima organizzazione del Summer Village: è così impossibile organizzare un grande cenone in piazza utilizzando i tendoni del Summer Village o magari le ampie sale sotto la Piazza Rossa a cui far seguire, dopo lo spettacolo pirotecnico, un grande ballo ? ...
e il giorno dopo, sarebbe stato così difficile, far suonare la nostra Banda in Piazza (o, di nuovo, nelle sale) e far ballare, sulle note dei valzer di Strauss, le allieve del "Petit Ballet" ? ...
non debbo certo essere io ad insegnare, all'ottimo assessore [...]

Leggi tutto l'articolo