ciao Papi mio

     Ho camminato e lo so..dopo la nebbia dell'alba...E mio padre non mi manca.Nonostante mille mila assenza..Il fumo di sigaretta è ancora nel mio petto..Sciopero dello sciopero..E la sua risata è disegnata sulle mie labbra...Ma mi lascia senza ragioni..lui e io soli..Tutti i lupi attorno...Ma se ne andò senza una parola d'addio..Nel tunnel di non ritorno è stato perso.Scusa ho provato a piangere.. Ma non potevo..Se n'è andato senza permesso..Il prezzo che è pagato...La stranezza mi ha alimentato l'umiliazioneIo ...
quello che ho visto come gli altri...In un bacio sulle palpebre era piegato....Non l'ho toccato..
quello l'ho abbracciato..Quello che mi ha cresciuto sulle sue spalle ..Resto qui, mi fa male..ma io resto qui..
sai che il dolore è un momentoSono qui per te..Vivo ancoraSenza il tuo sorriso..            grazie amici sapete ora capisco ancora di piùil significato di avere vicino tante anime sincere.                                      La vostra amica Silvana.

Leggi tutto l'articolo