club salute onlus quando cade un dente

Quando cade un dente
La più frequente causa della perdita di un dente è la malattia paradontale (impropriamente definita piorrea).
Questa malattia ha inizio con la formazione di tartaro intorno al colletto del dente; ciò determina un assottigliamento dell'osso che sostiene il dente e le sue radici.
I denti con un minor numero di radici, come gli incisivi che ne hanno una sola, sono i più vulnerabili; un molare che possiede due o tre radici è più resistente alla caduta.
Pertanto la perdita di un incisivo, specie dell'arcata inferiore, è un evento abbastanza frequente in chi non pratica una corretta igiene orale.
La perdita del dente avviene improvvisamente senza dolore e con un minimo sanguinamento; i denti vicini, quelli cioè che affiancano la zona vuota, presentano una notevole mobilità.
Dopo un tale evento bisogna pensare alla sostituzione del dente perduto.
Talvolta l'utilizzo del classico ponte tra i due denti vicini risulta problematico per la eccessiva mobilità di questi ultimi.
...

Leggi tutto l'articolo