dai e dai, prima o poi l'orso russo si risveglia... Ciao Dario

Esatto.
40 mila uomini, navi, aerei e mezzi mobilitati in una mega esercitazione al confine nord e ovest della Russia; una risposta alle provocazioni della Nato che da anni fa lo stesso con uomini e mezzi europei, pochi americani, e provoca insurrezioni nei paesi del Baltico? Può darsi, come può darsi che il tentativo di strappare l'Ucraina, di cui il 50% della popolazione è russofona (e dove vi sono state in passato elezioni, con molti brogli è vero da entrambe le parti, dichiarate regolari dai c.d.
organismi internazionali  che avevano visto vincere il russofono costretto a scappare), all'orbita russa eliminando in un colpo solo l'accesso al mar nero, sede di basi militari e di porti russi, come anche la spinta data al secesinismo ceceno o moldavo sono state viste proprio così: provocazioni.
Prima o poi Putin, che non è certo quell'ubriacone del Corvo Bianco suo predecessore, doveva far qualcosa...
ed è andata bene che non ha perso la testa ma ha fatto passi fermi ma prudenti, ovviamente coprendosi le spalle a est con la Cina, con cui ha firmato un trattato di cooperazione economico-militare reciproca, sta ora rispondendo sullo stesso terreno degli occidentali: provocazioni sottili ma evidenti (aerei che sfiorano navi e aerei NATO), o manovre militari a occidente o.....
scoprire i giochi tedeschi che mentre invocano sanzioni fanno dell'allarmismo con i propri cittadini; idem per la Russia dove il Governo ha invitato i cittadini a prenotarsi posti nei rifugi anti-atomici nelle città o di stare al'erta, stessa cosa dei tedeschi in salsa russa.
Ben sanno, al di là e al di qua del confine che il vero nodo che fa gola a tutti è la SIBERIA ossia una terra vergine dei ghiacci, finchè ci saranno, dove nel sottosuolo ci sono enormi ricchezze: petrolio, uranio, ecc.
ecc.
un bengodi che fa gola a molti, soprattutto in occidente.
Come andrà a finire? Non lo so..
ma fossi in quel gruppo che gestisce la catastrofi dovute all'uomo, leggi guerre e simili, sposterei di ben un minuto e mezzo verso la mezzanotte le le sue lancette: siamo a un passo dalla guerra; una guerra europea nella realtà perchè saremo noi qui in europa il teatro delle operazioni principali ma fossi negli americani non dormirei sonni tranquilli..
a est la Cina ha alcune antiche problematiche che stanno vieppiù risorgendo oltre che l'essere una vera e propria superpotenza globale e non solo economica ma soprattutto militare....
è da non dimenticare un piccolo aspetto: Putin ha dato accesso alle risorse ai cinesi, condizionato naturalmente alla reciproca [...]

Leggi tutto l'articolo