delitto siracusa procuratore omicidio dovuto fantasmi della gelosia

Per il procuratore di Siracusa Francesco Paolo Giordano è probabile "che non ci fosse premeditazione, è stato un classico delitto d'impeto, anzi potremmo parlare di un caso di violenza progressiva, di una progressione della violenza".
La morte risalirebbe intorno alle 22 di sabato; l'omicidio sarebbe avvenuto nella campagna dell'uomo che ha utilizzato un coltello che si trovava in un capanno e con il quale "ha inferto una serie di fendenti".
Dal primo amore di Laura appena sedicenne è nato un bambino che i servizi sociali hanno deciso di affidare alla nonna paterna e che la ragazza vedeva spesso in attesa di raggiungere la serenità e la maturità necessaria per crescerlo da sola.
A distanza di 4 anni dall’omicidio di Marisa Ton, l’infermiera di 36 anni accoltellata dal marito per gelosia, il paese di 6mila anime piange un altro femminicidio nel mese che Canicattini ha dedicato alla lotta contro la violenza sulle donne con una targa di condanna in piazza.

Leggi tutto l'articolo