di un buon viaggio

Già, buon viaggio, è quel che resta di tutto alla fine e se dal cuore ,quel viaggio sarà davvero buono un viaggio che si va più spediti verso un'ignota destinazione di cui conosci solo la direzione e non la distanza nessuna teoria , nè prestampati, con tutte le tue cianfrusaglie al seguito perdendo tutto si, tranne se stessi e va davvero via, a cercare cose che, in realtà non conosce magari la libertà del giorno dopo o i non pensieri dell'attimo dopo e nessun senso di colpa ,per niente perchè ci si aspetta di essere capiti non da tutti ,ma da almeno uno su 20 tutto questo muoversi è quello che da respiro quello che farà ancora scrivere appunti di viaggio e di vita su un foglio o in un ricordo certe persone, come te ,lo fanno ancora e ancora e ancora...
e restano vive e per se stessi vale sempre la pena e del nostro resto del mondo conserveremo sempre un sorriso fino a quello nuovo ,e dopo ancora tutte le tue parole sei tu tutte quelle che hai scritto sei tu e non esistono parole inutili esistono parole sorde o mute o urlanti esistono le parole di vento perchè scritti e detti da chi muto non sarà mai come quel vento di scirocco che qua soffia spesso che porterà e si porterà i ricordi incatenati uno dietro l'altro come la coda di un aquilone.

Leggi tutto l'articolo