divagazioni e interrogativi

Lo sai Certe volte Si vive solo due volte Altre volte Due volte Le vivi in una vita sola Molto spesso Non hai Una seconda possibilità Quasi sempre Ti devi accontentare Di quello che hai Le cose Le puoi cambiare Quasi mai   Capita A volte Tante vite Quante Le facce che hai Tutte insieme Eppure separate Maschere Da scegliere Usare e buttare   Mi metto di profilo Mi chiedo Se fino in fondo Di amare sono capace Oppure Se riesco solo ad illudermi Mi chiedo Per me In fondo Cos’è che conta Per me Se è vero Quello in cui credo E soprattutto In cosa credo Mi chiedo Se è vero il mondo in cui vivo Se è giusto il modo in cui vivo Mi chiedo perché scrivo Perché non penso A quello che dico Quando scrivo Perché le mie parole Vengono da sole Come quando cade la pioggia Perché Non leggo quello che scrivo Perché rimango Legato al passato Ma non mi guardo mai alle spalle Mi chiedo perché Continuo a pensare ai mostri Quando spengo la luce Mi chiedo chi sono E perché non mi conosco

Leggi tutto l'articolo