domanda stupefacenti

 Abbiamo vissuto gli anni della nostra vita immaginandoci il corridoio come l’accesso alle stanze di casa dove vivere, incontrare le altre persone per parlare, discutere, aiutare e farci aiutare.Oggi i corridoi sono fatti d’acqua marina, ma le porte non si sa mai come sono: aperte, chiuse, socchiuse, a piacere.Stiamo a guardare immobili e giudichiamo queste persone che passano nel corridoio delle acque con barche di dubbia umanità, ma non sarà il caso di fare qualcosa insieme per conviverci insieme?          “Don't follow the light” questa foto appartiene a Minchioletta

Leggi tutto l'articolo