drago e iniziazione

L'oro, le gemme, i chiusi palazzi o i giardini recintati di delizia si trovano sempre al di la? di caverne e di ponti, di anfratti sotterranei e di cupe acque da varcare: e, per passare oltre, v' e? sempre un drago da vincere o da ammansire.
Il suo corpo flessibile e sinuoso sembra alludere all'andamento labirintico del cammino verso il Potere, la Conoscenza o la Liberazione; esso mima il tormentoso sviluppo dei sentieri e dei fiumi di sottoterra.
Nell'iconografia medievale, la bocca dell'inferno ha spesso l'aspetto di un enorme mostro dalle fauci spalancate: e la discesa del Cristo agli Inferi, e poi la Resurrezione, adempie alle Scritture la? dove esse ci forniscono il "segno" di Giona inghiottito dalla balena - un "pesce" che nelle raffigurazioni medievali ha non raramente l'aspetto draghiforme - e rivomitato dopo tre giorni, vale a dire nato di nuovo a una vita di livello spirituale superiore.
Cammino di sottoterra, ctonio e acqueo, come accesso a una verita? insomma, cammino iniziatico   Franco Cardini

Leggi tutto l'articolo