eredità e spese ospizio

buonasera, non ho un buon rapporto con mia madre e vorrei troncare i rapporti del tutto, volevo sapere se in futuro posso essere costretta a pagare le spese di ospizio (ho una sorella ma ci vediamo poco abitando lontano): insomma non vorrei rischiare di dover pagare metà spese di casa di cura senza poi vedere un soldo di eredità.
posso tutelarmi in qualche modo?
"Ciao Silvia, ci siamo sentite altre volte per il passato.
I figli sia naturali che adottati devono prendersi cura dei genitori naturali e/o adottivi in maniera proporzionale al proprio reddito individuale (individuale, non familiare).
Potrebbe essere assistendo personalmente il genitore non più autonomo, oppure contribuendo “proporzionalmente” al pagamento della retta mensile della struttura di alloggio.
Supponiamo che la retta mensile sia di 3.000 euro e ci siano tre figli (naturali e/o adottivi).
Il primo guadagna 1.000 euro, il secondo 2.000 ed il terzo 3.000.
Non è giusto far pagare a tutti una quota uguale di 1.000 euro, ma si fa una ripartizione proporzionale.
Un notaio e/o avvocato amico potrà fare rapidamente il calcolo.
In caso di eredità invece, ed è giusto così, si divide in parti uguali la somma da ereditare.
Non è giusto che il più disagiato economicamente venga anche penalizzato in sede di eredità.
Ben diversa è la situazione del figlio che rinuncia al proprio tempo libero o alla propria vita per assistere il genitore non più autonomo.
In questo caso ha diritto in sede legale ad un maggior riconoscimento.
Per tua garanzia consulta un avvocato o un notaio, recandoti semplicemente presso un patronato serio ed affidabile locale ove risiedi.
Appoggiarsi ad un patronato permette di delegare ad esso tutte le pratiche e le procedure relative anche nel caso di colf e badanti.
Cordiali saluti."

Leggi tutto l'articolo