evasione,insomma la capa è marcia e il popolo soffre, questo è il male dell'Italia

  rapporto della guardia di finanza  6,3 miliardi di evasioni accertate, e quelle non accertate quante sono? Perchè si sa che la finanza accerta una minima parte delle evasioni o delitti tributari,il resto va a gratis, ma mi chiedo come facciamo noi a definirci stato democratico, c'è una persecuzione ossessiva per il piccolo evasore,magari costretto dal momento di crisi,evasione per sopravvivenza si chiama,poi non si fa nulla per il grande evasore,mettiamo la apple e google a fronte di  miliardi di evasione il fisco si accorda per 200 milioni, e alla banca che Passera dirigeva anche lì 800 milioni di abbuono,manco l'ombra della galera e sempre in tv a raccontarci che lui è lui e noi non siamo un cazzo, questa è la giustizia in italia, per finire uno che nominato da Napolitano il trasformista, ossia da fascista, a comunista,fancazzista, riformista, ultimo livello  fogna ti nomina uno che è stato condannato dalla corte dei conti in primo grado per milioni che pare non siano limpidi in spese discutibili pure se limpidi ,fino a mangiare con le casse del contribuente cibo per 600.000 euro, con una popolazione di 60 milioni solo lui c'era? Va bè che ci ha messo pure la Madia una  parente mancata a pelo,un banchiere che gli hanno ordinato di mettere quelli oltre oceano, anche se nel suo curriculum ha il fallimento dell'Argentina  insomma la capa è marcia e il popolo soffre, questo è il male dell'Italia http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/03/10/economia-criminale-gdf-appalti-irregolari-per-1-miliardo-crescono-gli-evasori-totali/2533117/Rapporto GdF 2015: appalti irregolari, evasione, truffe alla sanità e sprechi sono costati all'Italia 6,3 miliardi Economia     I numeri della lotta all'illegalità: oltre 8mila soggetti sconosciuti al Fisco, 3,7 miliardi di beni sequestrati alla mafia, 300 milioni sottratti a Servizio sanitario nazionale e previdenza, 2 miliardi di distrazioni patrimoniali a danno di società fallite, 1,5      

Leggi tutto l'articolo