fibonacci

Perché Fibonacci? Su GoFFrEDo
per flauto, clarinetto in si bemolle, violino, violoncello e pianoforte
o per clarinetto in si bemolle, violino, violoncello e pianoforte
Spesso nelle arti si sente parlare di numeri o rapporti di Fibonacci, e questa composizione vorrebbe approfondire e estendere in radicalità motivi e privilegi di questo insieme di numeri; ma chi è Fibonacci, e perché usare questi numeri? Come è noto, uno dei massimi matematici del Medioevo, Leonardo Pisano, poi soprannominato Fibonacci (figlio di Bonacci), introdusse la cifre arabe in Europa, il calcolo decimale  nel commercio, e studiò l’aritmetica diofantea; la serie numerica che prende il suo nome fu trattata nel Liber abbaci, ma non fu da lui studiata; essa risponde alla seguente questione: se si ha una coppia di conigli, e se dopo un anno essa genera un coniglio, che numero raggiungono i conigli (ammesso che tutti si accoppino e nessuno di essi muoia)? Questa domanda riguarda evidentemente la generazione e le sue le...

Leggi tutto l'articolo