freestyle a torino

  1° gara Mondiale Freestyle a Torino Il Pala Olimpico di Torino si è illuminato grazie ai giochi di luce e alle acrobazie incredibili di dodici riders di livello internazionale che con i loro spettacolari salti hanno infiammato gli undicimila spettatori arrivati anche da lontano per potersi gustare uno spettacolo unico al mondo, organizzato abilmente da Magic For Fun in collaborazione con DBO.
Musica a tutto volume, il rombo unico dei motori, le esibizioni dei Vulcanica e delle Cheersleaders Italia, e la partecipazione attiva di un pubblico che non ha smesso un momento di applaudire e saltare sugli spalti, hanno fatto il resto.
La voce dell'evento più adrenalinico del 2011 è stata di Zoran, già voce ufficiale del freestyle in Italia.
La tappa di Torino era la prima del calendario mondiale 2011 del Night of the Jumps, e ha fatto registrare il tutto esaurito.
Uno spettacolo nello spettacolo.
Indimenticabile per chi ha avuto la fortuna di acquistare un biglietto e per gli spettatori di Motors TV (canale internazionale europeo) e del sito www.spobox.tv che mandava live l'evento in tutto il mondo.
Lo spettacolo è iniziato alle 21,00 con una cerimonia di apertura che ha fatto da antipasto alle tre sessioni di qualifica.
Per il transalpino Remi Bizouard, MX World Championship Ranking 2008 e 2009, si tratta della prima vittoria mondiale del 2011, un inizio inatteso e sorprendente giunto dopo una serata di passione che ha visto un escalation di evoluzioni.
La prima scrematura ha visto eliminati nelle fasi eliminatorie il ligure Vanni Oddera (Ktm), il marchigiano Ivan Zucconi (Ktm) e il romagnolo Miki Monti (Yamaha), oltre al Ceco campione del mondo in carica Libor Podmol (Suzuki), il tedesco Fabian Baursachs (Suzuki) e il transalpino Romain Izzo (Yamaha).
Il francese Remi Bizouard (Yamaha) si è presentato per ultimo alla fase finale ma ha incantato il pubblico torinese prima in qualifica e poi nella fase conclusiva con numeri spettacolari, sei salti mozzafiato che al computo finale lo hanno visto salire sul gradino più alto del podio ad agguantare la prima tabella rossa di leader della stagione.
Dietro al transalpino si è classificato lo statunitense Javier “Astro Boy” Villegas (Yamaha) con altrettanti spettacolari “trick”, mentre il terzo gradino del podio è andato allo spagnolo vice campione del mondo del 2009 Jose Miralles (Ktm).
Il primo posto giù dal podio è andato al bolognese Massimo Bianconcini (Ktm), autore di un grande finale, nella quale però non è riuscito a battere la velocità dei rivali, come [...]

Leggi tutto l'articolo