il Terremoto del 13 gennaio 1915

 l'amico Gabriele sempre attento a mantenere vive le storie del nostro Paese ci invia questa lettera.
I ricordi per un paese sono importanti per un paese perchè non ci fanno perdere il filo del passato con coloro che ci hanno preceduto.
Il Terremoto del 13 gennaio 1915 il primo annuncio dell'Agenzia Stefani sul terremoto della Marsica del 13 gennaio 1915 è partito dalla stazione di Sante Marie: Sante Marie,13 gennaio, notte, Avezzano è rasa al suolo e così pure i paesi limitrofi.
Gli edifici pubblici sono distrutti.
Si calcola che appena ottocento persone siano salve.
La maggior parte di esse è ferita.
(Agenzia stefani) Negli archivi della Diocesi dei Marsi, c'è una lettera di don Beniamino Vitale che nel 1946 in una lettera alla sacra Congregazione a Roma racconta la sua esperienza nel 1915 e racconta che appena saputo del terremoto si recò ad Avezzano e incontrò anche il Re Vittorio Emanuele che era giunto per constatare i danni e i feriti.
Dopo qualche mese a Mons.Bagnoli arrivò un cappotto per don Beniamino mandatogli dal Re Vittorio Emanuele.
Altro evento è quello del 20 gennaio 1944, in seguito pubblicherò il racconto di Arsene Catini

Leggi tutto l'articolo