il derby

TESTA ALTA MILAN! Una sfida vibrante, combattuta e a tratti spettacolare.
Pirlo illude i rossoneri, Cruz e Cambiasso ribaltano il risultato.
Il Milan esce sconfitto dalla sfida con l'Inter ma mostra tutto il suo carattere da grande squadra MILANO - Si apre nel migliore dei modi la grande sfida tra Inter e Milan.
I giocatori di Roberto Mancini infatti, con grande sportività, applaudono l'entrata in campo dei Campioni del Mondo rossoneri.
 Solo pochi minuti prima dell'inizio della sfida Roberto Mancini opta per Jimenez come trequartista alle spalle di Ibrahimovic e Cruz rinunciando alla possibilità di opporre ai rossoneri un' Inter iperaggressiva con Suazo in campo.
Dall'altra parte Carlo Ancelotti scioglie i propri dubbi difensivi schierando Oddo a destra e Maldini a sinistra.
L'avvio di gara è intenso e vibrante, la direzione arbitrale di Morganti lascia spesso correre il gioco e i contrasti in mezzo al campo sono duri e decisi.
E' derby vero.
L'Inter appare più aggressiva mentre il Milan con più uomini a centrocampo fa girare molto bene il pallone con un possesso di palla ben articolato.
Al 9' Oddo riesce a trovare con una bella apertura Kakà che viene tuttavia stoppato da Cordoba.
E' ancora il colombiano a rendersi protagonista al 17'.
Con Inzaghi lanciato a rete il difensore centrale atterra l'attaccante rossonero al limite dell'area e questa volta Morganti non lascia correre.
E' zona Pirlo.
Il bresciano si incarica di calciare la punizione e con una splendida pennellata sotto gli incroci supera Julio Cesar.
Il vantaggio rossonero rende ancora più elettrica la sfida e dopo pochi minuti dal vantaggio di Pirlo è Ibrahimovic a scheggiare la traversa.
Il Milan è comunque vivo e particolarmente pericoloso nelle ripartenze di Kakà.
Il brasiliano al 32' si invola in rete e con una serie di dribbling stretti manda ko Samuel costretto ad uscire per una distorsione.
Il pallone d'oro nel proseguire la corsa vine poi ostacolato in maniera dubbia da Cambiasso.
I minuti finali del primo tempo vedono l'Inter più reattiva.
Al 36' la manovra della squadra di Mancini porta Cambiasso a scambiare palla con Cruz al limite dell'area di rigore, l'attaccante argentino addomestica bene il pallone e batte Dida con una bella stoccata.
Nella ripresa il Milan si ripresenta con Emerson al posto di Gattuso e Gilardino per Inzaghi.
La prima azione è per l'Inter che porta Ibrahimovic in area ben fermato da Kaladze.
Kakà riparte molto bene sui capovolgimenti di fronte ma Cordoba rinvine spesso sul brasiliano.
Al 7' una bella finta di [...]

Leggi tutto l'articolo