il morto che tirava le gambe di notte

Sul Monte di Zogno viveva una ragazza che si chiamava Teresina; la gente la chiamava "Dispettina" per i dispetti che faceva a tutti.
Suo padre era in Francia a lavorare nei boschi e tagliare le piante; sua madre era in casa ma era malata e camminava con le stampelle e aveva 2 figli ancora piccoli cui dare da mangiare. Teresina era la più grande dei fratelli e aveva quindici anni. Anziché essere quella che aiutava in casa, era quella che rispondeva male a sua madre e a tutti coloro che le dicevano qualche cosa; scappava spesso di casa per andare a giocare e fare scherzi alla gente che era al lavoro. Andava nei campi a far dispetti; scuoteva gli alberi e faceva cadere le mele ancora verdi; strappava i cespi di cavoli; coglieva i baccelli dei fagioli e andava dove c'erano le cassette delle api e con un bastone le faceva scappare e poi fuggiva mentre le api pungevano la gente che passava da quelle parti.
Un giorno sua madre dal balcone di casa la chiamava: "Teresinaaaa, Teresinaaa "; ma le...

Leggi tutto l'articolo