il tradimento di un sentimento...

Hai provocato in me un così profondo senso di delusione, amarezza, tristezza ma soprattutto rabbia.
Tanta rabbia, una rabbia sorda, accecante, una rabbia tale da divorarmi dentro.
Ti sono rimasta accanto, in tutto e per tutto questo tempo capendoti, seguendoti, cercando in ogni modo di venirti incontro.
Non ho mai da parte tua riscontrato un reale interesse, una reale comprensione di quelli che erano i miei problemi, le mie difficoltà.
Ho perdonato le tue interperanze verbali, i tuoi atteggiamenti aggressivi, le tue crisi, i tuoi dubbi tutto e solo in nome di un sentimento che purtroppo non ho potuto evitare di provare.
Sentimento che quando ho imparato a conoscerti era oramai talmente radicato in me da farmi sentire male, da provarmi psicologicamente e fisicamente.
Adesso che è più di venti giorni che non ci sentiamo, che hai deciso di chiudere definitivamente con me, scopro che non hai perso tempo, che non hai esisato a 'contattare' le tue amiche per organizzarti le vacanze estive, che non hai esitato a ricontattare lei e che in tutta probabilità sabato sarete a cena insieme.
Immagino già le tue emozioni, immagino già l'adrenalina che ti pervade all'idea di rivederla.
Tutte cose già vissute. Ed io invece vorrei semplicemente riuscire ad odiarti, perchè razionalmente so che dovrei solo fare i salti di gioia per essermi liberata di te, ma emotivamente non posso che stare male, non posso che sentire dentro di me un vuoto profondo, terribile, devastante.
Vorrei anche urlarti in faccia quanto tutto questo mi faccia schifo perchè non riesco a razionalizzare e dirmi 'è malata', intanto però io faccio i conti con tutto ciò che questo tuo atteggiamento ha prodotto.
Non ti sei mai guardata dentro, non ti sei mai fermata un secondo a riflettere veramente su ciò che in tutto questo tempo ti ho detto.
Hai preferito la fuga come tuo solito cambiando i protagonisti del tuo film, ma riproponendo sempre e comunque il tuo solito canovaccio.
Lascerò scorrere in me tutto il dolore che sento, lascerò sgorgare una volta per tutte le lacrime perchè cercare di trattenere, di non vivere questo dolore non fa altro che alimentarlo, ingigantirlo mentre tu non meriti nemmeno un briciolo di tutto questo patimento.
Non meriti tutto il discutere, parlare che ho fatto in questi mesi e non meriti il mio continuo pensare a te.
Il giorno che mi rialzerò, che guarderò avanti e tu non farai più parte della mia vita, non spengerai il sorriso in me, sarà il giorno più bello della mia vita.

Leggi tutto l'articolo