impiccati

brescia.
un manichino e due fantocci appesi al ramo di un albero, a simulare  un'impiccagione.
ed un cartello  con scritti i nomi dei due albanesi e del rumeno arrestati per il massacro dei coniugi pellicciardi a treviso.
li ha trovati verso mezzanotte una pattuglia della volante nei giardini di piazza garibaldi, a ridosso del centro storico di brescia, zona di altissima immigrazione.
lì per lì si è pensato ad un emulo di maurizio cattelan, l'artista che ha infuocato milano con la messa in scena di bambini che penzolavano in piazza 24 maggio.
ma quei cartelli sembrano avere un altro significato.
avvertimento o comunque il segno di un malessere che cova in città? le indagini affidate alla squadra mobile ed alla digos per ora non tralasciano alcuna ipotesi.
e comunque a brescia, dove rapine, spaccio di droga e regolamento di conti tra diverse etnie sono frequenti, l'allarme sicurezza è sempre alto.
i.b.
giornalista

Leggi tutto l'articolo