in cruce pro homine...stop a Debello F.

Io non so pregare e anche se lo sapessi fare, direi che ne ho combinate e dette abbastanza perché qualcuno non mi stia ad ascoltare.
Ma di altri, migliori di me, credo ci si possa fidare, per cui ti chiedo di prestare attenzione alle loro preghiere, per chi giovane e senza colpa sta perdendo le forze e sta morendo.
Lui non mi conosce, almeno non abbastanza, sa che ci sono e che incrociandoci ci salutiamo, non chiedo altro che questo: ci sono anime e cuori e pensieri che come ultima buona azione della giornata rivolgono a lui, alla sua giovane moglie, a sua figlia e a quella ancora in grembo la loro preghiera.
Non badare a me, non badatemi, piuttosto senti loro che di cose e domande e soprattutto risposte ne hanno da fare ed avere.
Riprendi in mano il suo corpo, aggiustalo, forgialo nuovamente che si sono anni e anni davanti ancora da spendere per lui.
In cambio? Se vuoi ci sono io, ma nemmeno al mercatino delle pulci mi hanno voluto, fai due conti…

Leggi tutto l'articolo