in sogno

non è il primo sogno che ci sei.
stavolta eravamo su un muretto, in mezzo a una campagna,al verde e con il cielo azzurro e il sole e io ero contenta.
proprio come ora che è primavera e penso che vorrei chiudere gli occhi e riposare la gesta ma che non posso, non posso più senza di te, che non potrò più perché i problemi sono troppi a tirarmi per le orecchie, i piedi e giocano a ping-pong dentro le tempie.
invece nel sogno chiudevo gli occhi e sorridevo perché ero con te.
poi però cadeva una goccia e io non volevo andare via, così l'ho ignorata e così ho finito con il farti inzuppare tutta.
infatti poi a casa tua, tuo marito si è arrabbiato, mentre tu hai minimizzato, ma io sapevo di aver sbagliato perché sei malata e non dovevo farti bagnare.
in casa c'erano anche altri tuoi amici e il sogno finiva con te che stavi con loro.
Sai che ho chiamato la coccolona? è il mio filo con te, è pazzesco ma anche lei ha un dolore neuropatico e non mi può incontrare ma le ho parlato al telefono, è l'unica cisa che mi rimane di te ma è una cosa preziosa e non me la faccio togliere stavolta,cazzo.lui non può di certo perché lei sa bene che tipo è.
e sai...la "sorpresa" al compleanno" è arrivata, Cri, se tu fossi ancora viva...stigrandissimi..loro potrebbero fare come stracavolo gli pare, come hanno sempre fatto, che tanto io potevo fare a meno.
vienimi a prendere,Cri.
   

Leggi tutto l'articolo