l'universo mentale - Poesie

 
L'UNIVERSO MENTALE
poesie
 
 
 
IL SOLITO PARLARE
Sospeso sulla corda
del morbido pensare,
gridare a squarciagola
il metro del sognare.
Posso tornar nel bosco
nascosto dalla collina,
un essere bambino che urla
alla sua bonta'.
Giocare con il filo
di corda, rosso fiamma,
grovigli della mente,
ricordi del peccato.
Merlo corvino, dal becco
giallo e bianco, svolazza
tra le cime degli olmi,
tessere di umilta'.
Occhio aquilino, freddo,
spigolo di muro alieno,
domanda di viaggiare
sopra le alte foglie.
Grido, la voce roca
ristagna nella sponda
di un fiume violetto,
medicina sbiadita del tempo.
Fuoco artificiale,
sfuma la porta del borgo,
brucia la tasca del regno
con mille scintille dorate.
Uso la bruna ciocca
come un fantino bravo,
galoppa sulla sfinge
.......e' lecito parlare ?
Sospeso Posso Giocare
con il Merlo che ha l'Occhio
e Grido al Fuoco.
Uso la testa ?
 
 
 
ROTAZIONE FLUIDA
Dal punto di partenza
a quello di arrivo
trasmetto una rotazione,
fluida,
di invisibili nuvole.
E nella rot...

Leggi tutto l'articolo