la Sicilia e i suoi Re * gli Angioini

Il matrimonio tra Costanza d'Altavilla ed Enrico VI di Svevia, e la conseguente nascita di Federico II che concentrava nella Sua persona le due eredita' Siciliana e Germanica, era stato visto dal Papato che si trovava a meta' strada tra queste due entita' statali, come una tenaglia che avrebbe prima o poi potuto stritolarlo.
Pertanto i Pontefici che si succedettero in quegli anni svolsero una azione tendente a spezzare qusto accerchiamento.
Il lato pi� debole era il regno del sud e fu pertanto in questa direzione che agirono gli astuti pontefici.
Approfittando della palese illegittimita' di Manfredi e della giovane eta' di Corradino il Papa Urbano IV , dopo aver sondato diversi candidati, propose a Carlo d'Angio' fratello minore del Re di Francia Luigi IX di occupare il Reame e di cingerne la corona.
Si trattava di un uomo divorato dall'ambizione dall'invidia per il fratello e per i cognati, mariti delle sorelle della moglie, tutti con una corona in testa.
Carlo d'Angiò con due battagl...

Leggi tutto l'articolo