la terra dei fuochi di chi è la colpa dei criminali è scontato,ma gli altri,quì si parla di pezzi dello stato,di napolitano che sapeva, napolitano mica un pinco pallino,dunque?Non parla napolitano,non spiega

la terra dei fuochi di chi è la colpa dei criminali è scontato,ma gli altri?Quì si parla di pezzi dello stato,di napolitano che sapeva, napolitano mica un pinco pallino,dunque?Non parla napolitano,non spiega,manda la letterina per il processo stato mafia, come dire ,sono indisposto nello spirtito e se noi abbiamo al vertice dello stato un personaggio così,posso immaginare il resto,sia sulla trattativa stato mafia sia sui governi farlocchi,come fa un popolo a credere ad un capo di stato che ha taciuto non su cose che possono essere di danno internazionale ecc,ma su una catastrofe ambientale che ha portato e porterà morti,cioè le mangia le fregole napolitano,letta le da ai suoi bambini,berlusconi le mangia, oppure si ciba di fagiolini a 80 euro al chilo come la sua fidanzata ha riportato,insomma siamo in mano a criminali,la politica è collusa con le mafie e chi deve indagare, la finanza ecc pure collusa e sempre lo sarà, se un generale coinvolto in schifezze viene promosso invece che licenziato come il generale adimolfi e il suo collega che manco mi ricordo come si chiamava,una schifezza e poi insicurezza, come faccio io cittadina ad avere fiducia nello stato se il presidente della repubblica ha taciuto e i generali sono questi,per non parlare di finanzieri che dopo una verifica magari a mediaset ,lasciano il posto e vengono assunti da mediaset oppure vengono eletti in parlamento,cioè la repubblica del malaffare, e la cosa che mi sconvolge è che oramai sappiamo tutto eppure restano lì come il soviet della russia comunista, aspettano la morte nell'incarico,ossia non mollano il posto,o si fanno mettere come senatore a vita,un andreotti che hanno riconosciuto mafioso i giudici e non perseguibile perchè il reato è prescritto per i tempi e lo fanno senatore per blindarlo, cioè non è possibile avere più governi così,politici così,il coraggio di cambiare le leggi che regolano il parlamento, ci vuole e si deve fare, cominciando col divieto del cambio casacca se non ti piace più ti dimetti e subentra un altro che è stato eletto nella lista, che non ci sia più immunità,cioè chi commette reati risponde come tutti noi, che il capo dello stato non sia rieleggibile e che sia di 40 anni il limite per la sua elezione e di 70 , cioè non meno di 40 e non di più di 70, anche per la corte e per altri incarichi, per chi vuole fare politica oltre i 70 lo fa gratis e senza incarichi che abbiamo doppi,tripli stipendi e pensioni per non parlare di consulenze fasulle, è un porcaio non un parlamento è fogna e grillo è [...]

Leggi tutto l'articolo