la tredicesima storia

     E così cominciammo.La storia è solamente mia; è la storia di Angelfield.
"Angelfield il paese, la casa la famiglia, le loro vicissitudini, le loro paure.
E il loro fantasma.
Bisognerebbe prempre prestare attenzione ai fantasmi: non trova, Miss Lea?Una nascita non è propriamente un inizio.
La nostra vita al principio non è propriamente nostra, è solo la continuazione della storia di qualqun' altro.Una vita tante vite, si fondono in esseri diversi, ma simili nell'insieme, negli eventi.Tante vite, in una sola che cerca di capire le necessitudini di ognuna, come fosse un rosario da comporre in preghiere.La nascita, frutto di eterno bisogno di sovravvivenza, d'amore, non conosciuto nella forma abbreviata del DNA, che si esperimenta in alchimie e formule per una razza "sopraffina".Quale bisogno, spinge l'oscenità di ricongiunzione dei geni sospesi, come se fossere gocce di rugiada da distillare in provette, per la sopravvivenza.Sarebbe meglio, non quantificare il tutto, in rispet...

Leggi tutto l'articolo