lettere

Edizione NAZIONALE 08/08/2008 lettere NAPOLI Giorni fa mi trovavo alla stazione della Cumana di Montesanto per prendere il treno per Bagnoli.
Mi accodo nello spazio riservato ai passeggeri in attesa, cordonato e piantonato da due GUARDIE GIURATE, aspettando che defluissero i passeggeri in arrivo.
Notavo, però, che un numero considerevole di persone, palesemente in attesa di partire, non si accodava nello spazio riservato, tant'è che, non appena gli ultimi passeggeri in arrivo erano prossimi all'uscita, si precipitavano al treno incuranti di tutti noi disciplinatamente in fila nel settore all'uopo riservato.
Siccome il tutto si è svolto sotto gli occhi delle due GUARDIE GIURATE che, ragionevolmente, a disciplinare tale flusso sono preposti, mi sono loro avvicinato chiedendo spiegazioni.
La risposta è stata: «Siamo solo in due e poi non rientra nei nostri compiti».
Al che ho obiettato: «Allora quel cordone che voi presidiate è perfettamente inutile».
«Sì» è stata l'arrogante e sconcertante risposta.
Gradirei che qualcuno chiarisse a noi poveri utenti quali sono i compiti di dette GUARDIE GIURATE, visto che nessuno l'ha capito.

Leggi tutto l'articolo