ll ritorno di Matteo Renzi, "Vi racconto la mia strada per risalire"

Se doveva essere un nuovo battesimo fiorentino, il senatore semplice Matteo Renzi ha vinto la sfida a mani basse. La Sala Rossa del Palacongressi è più piena che mai. Stracolma, come nei momenti migliori del renzismo che cavalcava l’Italia. E in attesa che anche gli ultimi corridoi e gli scalini si riempiano di renziani della prima ora che non hanno mai rinnegato il loro leader, sullo schermo scorrono le immagini della fatica cultural-politica di Renzi, il docufilm su Firenze. Luci abbassate nella grande sala, ma i big si riconoscono lo stesso. E quando la sigla degli eventi renziani parte, le mani che battono il ritmo dei Coldplay sono proprio tutte.
 
La battuta più famosa del libro
C’è già ed è questa: «Salvini che diffonde le foto delle sue cene è un’aspirante webstar, è una Chiara Ferragni che non ce l’ha fatta». Anche se forse, visti i suoi notevoli successi politici degli ultimi anni, è piuttosto una Chiara Ferragni che, come l’originale, ce l’ha fatta.
 Dieci estratti per d...

Leggi tutto l'articolo