mi adeguo: lunedi

Credo che oltre i metereopatici esistano i "giornidellasettimanapatici" .
La gente che vive il lunedi sperando nel martedi, per poi, quando arriva il martedi pensare, dai andiamo al cinema domani che costa meno...superfluo dire che, almeno a Milano, quel mercoledi pioverà, tanti si ritireranno, allora che resta? il giovedi no, poi dai che c'è il week-end e in qualunque ufficio-università-lavoro il venerdi è sempre pesante...Allora finalmente i nostri giornidellasettimanapatici sono allegri, felici, raggianti, ah finalmente il venerdi...la sera usciranno e gireranno ore per posteggiare, molte più ore di quelle in cui si sollazzeranno , per esempio, bevendo una buona bottiglia di beaujolais...il sabato si sveglieranno tardi, dai cazzo, almeno il sabato...il pomeriggio in corso Buenos Aires o in qualunque via del centro, mano nella mano con qualcuno o no, compreranno nuovi capi che indosseranno per venerare il Dio Sabato.
Il rituale del Dio Sabato è un complicato andirivieni di sms e telefonate a amici-cugini-ragazze-conoscent i per rimediare uno straccio di falsa compagnia e poi ri-girare ore per un posto sui Navigli o in Brera, locali dove ti rimbalzeranno, ma solo perchè non c'era il tuo amico che è il proprietario...poi che una volta lo hai incontrato al bar due anni prima e chiaccherando del tempo con il barista avete scambiato solo sei parole, non lo sa nessuno...Torneranno a casa, schivando gli ultimi boosterini rimasti, i nostri adepti, l'indomani faranno squilletti ad amici millantando che è la tipa che si sono fatti la sera prima...meno male che ho lavorato 'sto week-end, almeno ho resistito alla tentazione di uscire!!!Mi rifarò stasera, e, quando ci vedremo, vi racconterò...

Leggi tutto l'articolo