morte sana pakistan apre inchiesta fermati padre zio

Morte di Sana, il Pakistan apre un'inchiesta: fermati il padre e lo zio - Repubblica.it
Morte di Sana, il Pakistan apre un'inchiesta: fermati il padre e lo zioSana Cheema
Un altro componente della comunità pachistana a Brescia, Jabran Fazal, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un post e la foto di un documento e dice: "La polizia ha appreso la notizia dell'uccisione di Sana Cheema dai social media (e da nostre sollecitazioni per richieste di chiarimenti) e risulta che il padre Ghulam Mustafa, il fratello Adanan e Mazhar Iqbal Pasran insieme ad altri nella notte del 18 aprile 2018 hanno ucciso e simulando la morte naturale hanno seppellito.
Fazal, che opera nel volontariato e ha anche lavorato come mediatore interculturale, conclude: "Confermiamo la nostra ferma condanna per questo atroce delitto ed attendiamo sviluppi in quanto Sana Cheema era una di noi e non possiamo dimenticarla".

Leggi tutto l'articolo