noi che stiamo morendo e il parlamento che pensa di salvare berlusconi dal reato del chaivatore folle,perchè a parte la sua malattia ,ma andare con le minorenni è reato,pure servirsi del suo potere è reato,ma poi oltre al reato è da vomito,vecchio depra

certo che noi vedere come passa il tempo la camera ci viene solo una voglia,per prima cosa preghiamo dio e diciamo lui,prendili con te, pure il vaticano dio prendi che una cosa così manco col diavolo a truppe si poterebbe vedere,poi visto che dio non risponde allora come vecchi carrettieri,camionisti,scaricatori di porto quando appaiono in tv lanciamo loro parolacce e gesti veramente truculenti,e questo non basta, sul web siamo compatti a dire, mettere montaggi di foto,insomma con le dita digitiamo che vogliamo votare,ma non basta che sono tutti appiccicati al potere, pure i tecnici che di tecnico hanno il nome per imbambolare la merkell,nella realtà sono sempre loro,monti è come berlusconi ecc,non toccano nulla dei loro privilegi,l'evasione fiscale viene colpita con colpetti e sempre quelli scalognati,che le banche hanno avuto 2 miliardi di sconto,altro che terremoto avrebbero messo a posto, e alle banche che hanno avuto lo scnto mica hanno rimosso i dirigenti,macchè questi sbagliano ma restano lì,o vengono promossi, a questo punto se dio non basta,il web neppure ci restano le elzioni democratiche e li spazzeremo via loro le mignotte e tutto il marciume fognareo che sono,non ci resta che grillo, dicevo tmpo fa,oggi dico,meno male che grillo c'è e spero di pietro si associ a grillo che bersani oramai è un cadavere con i suoi compagni di merende, letta,veltroni ecc, insomma bomba o non bomba noi arriveremo a roma,malgrado l'attaccamento alle poltrone dei nostri schifosi politici,perchè siete schifosi  "Ddl Corruzione, Sisto (Pdl) ripresenta l’emendamento""cancella Ruby"Il deputato propone di nuovo la modifica che salverebbe Berlusconi.
Il Pd giura: "Non passerà".
E chiede l'allungamento della prescrizione per i reati contro la pubblica amministrazione.
Il ministro Patroni Griffi presenta due emendamenti: garanzia di anonimato per l'impiegato che denuncia gli illeciti e l'esclusione di dipendenti condannati da ruoli di selezione negli entidi Redazione Il Fatto Quotidiano | 29 maggio 2012Commenti (296)  Più informazioni su: concussione, ddl corruzione, Filippo Patroni Griffi,Francesco Paolo Sisto, Manlio Contento, Paola Severino, processo ruby.Share on printShare on emailMore Sharing ServicesIn una giornata in cui gli occhi dell’Italia sono puntati sul dramma dell’Emilia-Romagna,squassata da un nuovo terremoto anche oggi, torna per l’esame d’aula l’emendamento del Pdl Francesco Paolo Sisto al ddl corruzione che prevede che ci sia concussione solo se vi è passaggio di denaro o altra [...]

Leggi tutto l'articolo