nucleare vicino elenco dei siti per deposito nazionale calenda presto decreto per individuare aree

Questo acronimo della "Carta Nazionale aree potenzialmente idonee" non è altro che il documento necessario a individuare una volta per tutte il luoghi dove realizzare il futuro Deposito (con parco tecnologico) di smaltimento per le scorie nucleari: una annosa questione che l'Italia si porta dietro da quando nel 1987, dopo l'esito del referendum, il nostro paese ha chiuso i suoi quattro siti nucleari.
Novantacinquemila metri cubi di rifiuti radioattivi - Le altre aree potrebbero tutte essere prese in considerazione per realizzare il Deposito nazionale, infrastruttura che dovrà mettere in sicurezza i rifiuti radioattivi completando la fase di decomissioning degli impianti nucleari presistenti e di gestire tutti quei rifiuti (medici, industriali e di ricerca) che vanno smaltiti: si parla di circa 78 mila metri cubi di rifiuti di bassa e media attività e lo stoccaggio temporaneo di circa 17 mila metri cubi di rifiuti ad alta attività , per un totale di circa 95 mila metri cubi di rifiut...

Leggi tutto l'articolo