odi et amo

Che serata orrenda.
Sono veramente giù...non so neanche da dove cominciare.
Non mi sono mai sentita così sola...ero circondata da facce amiche, facce che mi vogliono bene che ridevano, scherzavano con me, ma io mi sentivo così sola! E poi quel cocktail assassino nello stomaco vuoto mi ha ucciso, ha amplificato tutto quel senso di amarezza e frustrazione che avevo dentro e mi ha completamente sciolto...ho fatto una fatica immane a trattenere le lacrime.
Sono veramente stanca e la cosa assurda è che evidentemente non lo sono abbastanza per mandare tutto all'aria, se adesso la mia preoccupazione è che lui possa mollarmi per il mio atteggiamento di ieri.
Ci siamo ignorati, io ho ignorato lui e lui ha ignorato me, nessuno più di lui riesce a farmi sentire l'ultima ruota del carro, nemmeno mi guarda quando parla con tutto il gruppo, non mi ha neanche chiesto niente, non sa proprio niente della mia vita di questo periodo...continua a farsi la sua di vita senza mai volere che io ne faccia parte realmente e io continuo ad andargli dietro come una bambina stupida.
Non riesco proprio a guardare gli altri ragazzi e io mi sono ritrovata a fare la schizzinosa con persone (una in particolare che ancora mi odia...) che mi regalerebbero la luna, per poter essere libera di vivere una mezza storia con lui.
Avevo tutt'altri programmi per ieri sera, ero veramente serena ieri mattina ma poi lui continua a fare una cavolata dopo l'altra e mi sono innervosita...ho cominciato a tenergli il muso e a non rivolgergli la parola di proposito finchè ha deciso che forse non era il caso che restassimo soli neanche quei 10 minuti fino a casa mia.
Tra l'altro stavo veramente male, mi sono accucciata in silenzio nel sedile di dietro della macchina senza capire più niente, completamente stordita dall'alcool e dalla rabbia.Odi et amo.
Quare id faciam fortasse requiris.Nescio, sed fieri sentio et excrucior.

Leggi tutto l'articolo