paese

Sera come sempre, come tante, a contare fili di trame di ancora tanto, e intanto...camminare nella nebbia che bello accanto silenzio e vuoto, rumori dei passi, porte chiuse finestre serrate, giardini addormentati, vuoto vecchio paese di pietre, di case annerite dal tempo, lasciate come di fretta, senza voltarsi indietro, ascolto quel silenzio profondo, che parla dalle porte, dai sedili di pietra...

Leggi tutto l'articolo