pagelle italia romania

Buffon 8 -Ci salva lo scalpo con una parata strepitosa sul rigore e almeno altri tre interventi decisivi.
E" davvero il miglior portiere del mondo.
Non ci sono dubbi.
Zambrotta 5.5 -Gioca una buona gara, e peccato per quell'appoggio sbagliato che causa il gol rumeno.
Meglio in appoggio comunque, che in copertura anche perché i rumeni non si ammazzavano di fatica in attacco.
Panucci 6.5 -Il gol è una parentesi decisiva in una partita comunque positiva che lo vede dare sicurezza e anche il buon esempio con atteggiamenti da capobranco.
Chiellini 6.5 -Lo chiamavano a una prova di maturità, secondo noi l'ha superata.
Nessun confronto con Materazzi, ma se proprio dobbiamo esprimere un giudizio, stavolta non abbiamo sentito la mancanza dell'ariete di Berlino.
Grosso 6.5 -Spinge, conferma quello che di buono aveva mostrato nello scampolo di partita contro l'Olanda.
Forse parte un po' contratto e trova maggiore consistenza e consapevolezza di sé nel secondo tempo.
Pirlo 6 -Non ha mai avuto la possibilità di giocarsi un calcio di punizione decente (l'unica se l'è presa Del Piero).
Qualche errore, la conferma di un momento non straordinariamente brillante pur con il consueto tempismo in cabina di regia.
De Rossi 7.5 -Gara importante per atteggiamento, spinta e determinazione.
Con lui è un centrocampo completamente rinvigorito e soprattutto ricco di iniziative.
Belle le sue aperture in diagonale per Grosso, avrebbe anche meritato il gol.
C'è andato vicino.
Perrotta 5.5 -Senza entusiasmare e senza trovare la giocata davvero importante, garantisce comunque un paio di spunti efficaci e altrettante accelerazioni.
Ci si aspettava di più.
dal 58' Cassano 7 -Quando ci farà arrabbiare lo scriveremo comportandosi da genio immaturo e incompreso lo scriveremo e prenderà un'insufficienza.
Ma ancora una volta ci dimostra che con lui in campo la squadra ha un sussulto: crea altri due assist magici e dimostra di poter dare moltissimo a Toni.
Generoso...
Camoranesi 5.5 -Gli mancano quasi sempre gli spunti vincenti, sembra soffrire l'impostazione di un centrocampo più stretto e più lungo.
Ma forse è anche una questione di fiato.
Nel secondo tempo si spegne, e poi crolla.
Tardivo il cambio.
* dall'85' Ambrosini s.v.
Del Piero 6 -Chi si aspettava gol, e occasioni e giocate decisive a ripetizione sarà rimasto deluso.
Noi no, non del tutto per lo meno.
Dà una scossa all'attacco e imprevedibilità quando serve.
dal 76' Quagliarella s.v.
Toni 6.5 -Tante occasioni.
E questo è un bene.
Ma non le ha sapute sfruttare.
E questo, soprattutto dopo [...]

Leggi tutto l'articolo