palazzo ruggi

il sito di storia salernitana
a cura di Vincenzo de Simone
 
 
Palazzo Ruggi - via Torquato Tasso, 48
 
Proprietà della famiglia Ruggi sull'area poi occupata dal palazzo che oggi vediamo sono documentate al 1485, quando erano confinanti con la casa che era stata di Tommaso Guardati (Masuccio Salernitano), a quell'epoca occupata dal figlio abate Loisio. Del 1579 è una prima descrizione del nucleo originario del palazzo: una casa grande del signor Marco Antonio Ruggi, al Monte, consistente in due sale grandi e altra sala verso ponente, più camere, gradinata coperta, cortile, cellaro e stalla, con due giardini con acqua fluente. Tale immobile nel tempo andrà espandendosi non solo
fagocitando piccole proprietà limitrofe e i giardini, ma anche allungandosi, con l'arco che vediamo, al lato meridionale della strada, ove la famiglia possedeva altre case documentate al 1591.
Nell'inventario del 1617 dell'eredità di Gabriele Ruggi, fatto ad istanza dei figli Vincenzo, Giulio, Benedetto, Filippo ...

Leggi tutto l'articolo